I corsi di primo soccorso per le maestre

bambinafoglioAl via il progetto “Asili sicuri”, il primo in Europa dedicato alla formazione sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare pediatrica di base e di disostruzione delle vie aeree per insegnati, educatrici e mamme.

Un’iniziativa utile che il gruppo Esperia Srl ha avviato da anni nei suoi asili nido, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana.

È uno degli incidenti più diffusi che si possano verificare nei primi 4 anni di vita di un bimbo. «Finora nella formazione obbligatoria non figurava quella sanitaria», spiegano le maestre.

«In tutti i nostri asili, aziendali o convenzionati, le educatrici e il personale è formato alla manovra di disostruzione pediatrica da parte dei volontari della Croce Rossa. Un modo per prevenire incidenti e assicurare ai genitori il massimo della sicurezza nelle nostre strutture. I bambini sono il nostro capitale più prezioso», così spiega Domenico Crea, amministratore di Esperia Srl, il gruppo che ha fondato Crescere Insieme e che gestisce 28 asili in 4 Regioni, www.crescereinsieme.org.

Chiedi un parere al nostro pediatra, il dott. Francesco Gesualdo Vai al Forum

L’iniziativa, promossa dal vicesindaco di Roma, Sveva Belviso, in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria e con la Società Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica, ha come finalità quella di fornire le conoscenze necessarie per intervenire in caso di arresto cardiaco di un bambino per l’inalazione di un corpo estraneo. Il programma prevede la formazione di 6mila educatrici di asili nido e scuole dell’infanzia di Roma attraverso un corso della durata di tre mesi, con lo scopo di migliorare la conoscenza e promuovere l’informazione sul territorio, delle manovre di disostruzione delle vie aeree e della rianimazione cardiopolmonare. Questo programma porterà le nostre scuole ad essere tra le più sicure in Europa.

In Italia muoiono circa 30 bambini all’anno per soffocamento, una tragedia silenziosa che potrebbe essere evitata grazie ad una semplice e corretta informazione su cosa fare in caso di incidente e molti di più muoiono per arresto cardiaco durante le normali attività ludiche. Secondo i dati della Sip (Società Italiana Pediatria) solo il 5% della popolazione, compreso il personale sanitario, è certificato per le manovre di rianimazione cardiopolmonare pediatrica di base, mentre, per esempio in Giappone circa il 57% della popolazione sanitaria e laica ne è a conoscenza.
L’obiettivo stabilito come ideale, dall’American Heart Association, la più importante società al mondo di rianimazione cardiopolmonare, è che almeno il 30% della popolazione laica sia addestrato a queste manovre per avere un efficace riduzione della mortalità. A presentare l’iniziativa in Campidoglio il vice sindaco di Roma Capitale, Sveva Belviso, alla presenza di Gianluigi De Palo, assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, di Enrico Cavallari, assessore al Personale di Roma Capitale, di Riccardo Lubrano, vice presidente Simeup Italia, di Massimo Palumbo presidente SIP Lazio, di Patrizio Veronelli, presidente Simeup Lazio e di Giuseppe Melpignano pediatra e neonatologo. La maggior parte dei decessi dei bambini avviene non solo a causa dell’oggetto ingerito, ma soprattutto per l’incapacità di chi sta accanto a loro ad intervenire in modo corretto e immediato, così come testimoniano gli ultimi fatti di cronaca.
Per questo, imparare alcune semplici tecniche di primo soccorso può risultare decisivo per la vita del piccolo.
Infatti, è ampiamente dimostrato che una rianimazione cardio polmonare tempestiva nel bambino in arresto cardio respiratorio aumenta la probabilità di ripresa delle funzioni vitali e riduce possibili danni permanenti.

Il progetto, che si terrà nelle scuole che hanno aderito all’iniziativa, prevede una serie di incontri tenuti da istruttori specializzati, articolandosi in una parte teorica finalizzata all’acquisizione delle nozioni generali ed in una parte pratica con l’utilizzo di manichini della dimensione di un bambino. Al termine del programma il personale formato riceverà un certificato di partecipazion e rilasciato dalla Simeup. Alcuni corsi poi, saranno dedicati alla cittadinanza.

Chiunque volesse iscriversi al corso o ricevere maggiori informazioni potrà farlo chiamando il numero verde 800.200.105 di Carta Bimbo.

 


Crescere Insieme Esperia srl, società leader nel panorama nazionale nella gestione di asili nido e dei servizi all’infanzia: una storia fatta di obiettivi. Sito Web

Un Commento a: “I corsi di primo soccorso per le maestre”

  1. Crescere Insieme

    23/04/2013

    Scrivi il tuo commento qui…

    Rispondi a questo commento

Scrivi un Commento

*